Capelli 2014





Le passerelle dell’alta moda mostrano in modo inequivocabile le prossime tendenze in tema di acconciature e tagli di capelli.

» Tagli capelli lunghi Donna

» Tagli capelli Uomo

» Tagli capelli corti donna

Per le donne gli hair stylist preferiscono non osare troppo. La maggior parte di loro ha deciso di puntare sui capelli lunghi, da sempre sinonimo di femminilità, lisci o mossi che siano, da portare sciolti, sia al naturale che in versione extra liscio, oppure plasmati in modo pressoché perfetto per dar vita a diverse acconciature, da quelle più stravaganti a quelle che non passano mai di moda. Ecco quindi che sulle passerelle più importanti del mondo, da Milano a Londra, da Parigi a New York, eleganti chignon, classiche mezze code e code basse, semplici o impreziosite da accessori glamour, si alternano ad acconciature più complesse e ricercate, come quelle proposte nelle sfilate di Lela Rose, Jeremy Scott e LaQuan Smith, autentiche opere d’arte che però difficilmente si prestano ad essere imitate senza l’aiuto di un professionista.

Allo stile un po’ retrò che domina la scena si contrappone l’effetto bagnato proposto più volte, facilmente ricreabile con l’aiuto di gel o creme per capelli. Oltre che su tutta la capigliatura può essere adoperato anche solo sulla parte superiore, in modo da esaltarla e da creare qualcosa di particolare con poche e semplici mosse. Bandita invece la frangia, salvo casi eccezionali, la tendenza prevalente vuole infatti la fronte completamente libera o al massimo parzialmente coperta da una ciocca di capelli che scende per effetto di pettinature dallo stile estremamente naturale e che optano per una riga al lato.

Per quanto riguarda i colori, i toni prevalenti spaziano dal castano chiaro al biondo, molto rari i toni del nero e del castano scuro, mentre i rossi sono pressoché inesistenti. Continua indiscutibilmente ad essere un trend lo shatush, l’effetto bicolor sfumato che impazza tra le star di tutto il modo e che ha reso ormai “obsolete” le classiche meches.



Per gli uomini, invece, i tagli di tendenza vedono il predominare di due stili opposti: da un lato quello caratterizzato da linee perfettamente disegnate che delineano i contorni di un’acconciatura ben pettinata, al lato o tirata indietro, e bloccata con l’aiuto di un gel a fissaggio forte; dall’altro uno stile ribelle caratterizzato da lunghezze medie e nel quale i capelli sono liberi di seguire il loro movimento naturale, mosso o riccio che sia. Per chi sceglie il primo trend, dunque, la parola d’ordine è gel, indispensabile per creare linee perfette e mantenerle intatte a lungo, almeno per una buona parte della giornata, mentre a chi preferisce i movimenti morbidi gli hairstylist consigliano l’utilizzo di spray che donano maggiore lucentezza ai capelli.

Non manca però chi sceglie di imitare i look dei calciatori, come Balotelli o El Shaarawy, che con le loro creste e rasature grafiche continuano a dettare la moda tra i più giovani.